logo Personal Care Project

Menu

Percorsi Personali

Essere protagoniste della propria vita,
del proprio benessere, della propria salute, delle proprie scelte.

Cosa offre il Personal Care Project

Aiutare le persone a stare meglio guidandole alla costruzione del loro proprio “Progetto Personale di Benessere” tramite gli strumenti, le figure specialistiche, e le tecniche più adatte individualmente.

Apprendere di se stessi, conoscersi e sperimentare, imparare come fare per mantenere i benefici nel tempo.

A chi si rivolge?

Il Personal Care Project si rivolge a tutte le persone che vogliono essere protagoniste della propria vita, del proprio benessere, della propria salute, delle proprie scelte. A tutti coloro che avvertono la necessità di cambiare e si sentono pronti a farlo, anche se la strada da intraprendere non è chiara e l’impresa sembra enorme e impossibile.

Ciò che conta è quel piccolo primo passo, una minima azione, contenibile e raggiungibile ma capace di generare il cambiamentoe di farvi sentire meglio, fin da subito.

Imparare a prenderci cura di noi.

Una piccola azione è rappresentata dal primo colloquio di orientamento. È un colloquio di conoscenza che ci consente di comprendere le tue urgenze, i tuoi obiettivi ma anche i tuoi valori, le tue attitudini e le tue debolezze.

In questo modo possiamo definire un percorso studiato su misura per sviluppare le tue capacità latenti e per condurti attraverso scelte consapevoli e proattive (empowerment) a migliorare la qualità della tua vita psico-fisica-emozionale.

Un approccio nuovo alla salute della persona
basato sui 3 fattori fondamentali:

Ascolto

Un luogo di ascolto, di fiducia e di orientamento per focalizzare le reali questioni su cui concentrarsi sia in termini di Cura che di Prevenzione.

Tutto inizia dall’ascolto.
Partire dall’ascolto con attenzione a quello che il corpo ci dice, imparare a scoprire i messaggi profondi e cosa ci blocca nel cammino verso la felicità, un progetto dove sei perfettamente al centro e dove ogni attitudine è tenuta in adeguata considerazione.
Imparare ad esprimere quello che abbiamo dentro in modo autentico ci conduce verso lo stato di salute e di armonia che tutti cerchiamo.

Personalizzazione

Una buona salute va “costruita” e mantenuta in maniera personalizzata e, per mantenerla e migliorarla, si deve lavorare contemporaneamente sui piani: Fisico, Mentale ed Emozionale in maniera consapevole e continuativa.

Ognuno di noi è Unico

Per questo ogni “progetto” deve essere necessariamente personalizzato e per farlo serve tutta l’esperienza maturata in oltre 20 anni di farmacia, medicina, ricerca personale, studi integrati e sperimentazione dei risultati

Integrazione

Integrazione di sistemi ed approcci che mettono al centro del loro operato la Salute ed il Benessere della Persona intesa nella sua Complessità e Unicità: consulenze individuali, laboratori tematici, farmacopea, conferenze, corsi di cucina, tecniche di meditazione, week-end benessere, collaborazione con professionisti e partner che condividono gli stessi obiettivi e valori.

Tutti aspetti della persona
Per una salute armoniosa bisogna prendersi cura di tutte le sfere della persona.

La tua personale dimensione di benessere

Un percorso di ascolto e osservazione dei tuoi bisogni di salute e benessere più profondi.

Consulenze, workshop, week-end benessere, spettacoli, programmi di educazione alimentare.
Sono i percorsi che utilizziamo e che ti aiuteranno a trovare la tua personale dimensione di benessere.

In questo modo, col Progetto di Cura Personale, la persona torna ad essere protagonista della propria vita, del proprio benessere, della propria salute, e delle proprie scelte sempre affiancata e sostenuta dalla metodologia più adatta.

Alcuni degli strumenti del Personal Care Project

L’educazione alimentare

Si seguono le linee guida del WCRF (World Cancer Research Fund International), il recupero della dieta mediterranea alle sue origini e lo sviluppo di procedure mentali che promuovono le scelte in funzione di un contatto ritrovato con la natura, con la sua varietà stagionale, i suoi ritmi e la sua semplicità.

La meditazione

È una disciplina antica che cerca il silenzio interiore. Ed è proprio nella ricerca di questo silenzio che generiamo quello spazio libero nel quale arriva come un sussurro la voce dei nostri sogni, delle nostre aspirazioni, di chi siamo veramente e di che cosa vogliamo per noi.

Il respiro consapevole

Attività finalizzata a riequilibrare il piano emozionale, per liberare la mente da pensieri ingombranti e sviluppare nuovi percorsi neuronali, interrompere le emozioni negative, aumentare la qualità energetica a nostra disposizione, allentare le tensioni corporee, potenziare l’osservazione di sé e innescare una chimica del benessere sostenuta dall’attivazione del sistema nervosa vagale.

Sviluppo della tua visione personale della vita

Come lo scultore comincia a togliere materia lasciando che l’opera prenda vita e forma in autonomia, così tu ti trasformerai nell’artista che prefigura, sviluppa, progetta e realizza la sua personale visione della vita.

Il metodo dell’osservazione di sé

Sembra ovvio ma non lo è. Noi interpretiamo gli eventi e giudichiamo gli altri e noi stessi (spesso in modo feroce) sulla base di riferimenti che non ci appartengono e che sono del tutto casuali (luogo di nascita, famiglia, scuola, persone…). Cominciare a vedere gli schemi che determinano le nostre reazioni sia esterne che interne, i nostri stati d’animo, i nostri pensieri nella loro meccanicità cioè in modo neutro ma dettagliato.

 

La persona al centro:
Corsi, conferenze, seminari formazione, ascolto individuale

 

logo Personal Care Project

Dott.ssa Flaviana Betti:
Cell. +39 346 78 13 446
Tel. +39 0547 37 80 05
email: info@personalcareproject.com

Per ulteriori informazioni su questi argomenti contattaci

Qui sotto puoi trovare le prossime occasioni per incontrarci:
eventi, conferenze, seminari, intensivi, corsi in presenza ed online

Per informazioni o per partecipare ad un evento chiama il numero di riferimento

Condividi liberamente sui tuoi social preferiti
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •